FABRICIUS

138,00 

100ml


Le note esperidate del Limone e dell’Arancia vengono avvolte in evanescenti Accenti Fumosi, sfociando in un candido cuore fiorito dove il delicato Gelsomino abbraccia lo scarlatto Pelargonio. Insieme si fondono alla pregiata nota del Patchouli. Nel fondo, Fava Tonka e Vaniglia si intrecciano coi Legni Preziosi, l’Ambra Grigia e la Vaniglia. Il delicato tocco di verde Muschio Botanico aggiunge persistenza e profondità alla fragranza.

Note di testa: limone, arancia e accenti fumosi.

Note di cuore: gelsomino, davana, pelargonio, patchouli e cera d’api.

Note di fondo: Fava Tonka, accordo di ambra grigia, vaniglia, legni preziosi e muschio botanico.

Per Cestius e Fabricius, le fonti di ispirazione sono state i due ponti simmetrici che collegavano le opposte sponde con l’Isola Tiberina, lo scrigno naturale sorto al centro del Tevere, con le sue leggende sul dio Esculapio, i riti mistici e le processioni sacerdotali, sempre di rito orientale. Due fragranze, appunto, dal carattere mistico e orientaleggiante. Dalle note più calde la prima, Cestius, per la presenza dell’ambra e dei legni preziosi, con le note di testa (melograno, un frutto sacro, i cui rami erano usati dai sacerdoti per adornarsi il capo, e cedro, che veniva avvolto tra i vestiti, al fine di impedire che fossero mangiati dalle tarme), le note di cuore (rosa, legno di cedro e patchouli) e le note di fondo (ambra, bruciata per i riti sacri, legni preziosi e miele, ritenuto un alimento degli dèi). La seconda, Fabricius, meno calda della prima, ma sempre preziosa per l’utilizzo dell’ambra e delle note marine iodate. Con le note di testa (sempre melograno e cedro), le note di cuore (sempre rosa, legno di cedro e patchouli), e le note di fondo (ambra, legni preziosi e iodio, con le note marine, evocative delle imbarcazioni che, provenienti dal mare, approdavano sull’isola Tiberina).

Peso 650 g

Ti potrebbe interessare…

Carrello
Torna su